Storia vera di un'orfanella

Maria era una bambina affettuosa e cercava nella sua matrigna quell’amore che non poteva avere più dalla sua mamma, deceduta per tubercolosi.

Indossava dei vestitini neri in segno di lutto che tanto la rattristavano mentre le sue sorrellastre avevano vestine colorate.

Quando si sedeva vicino alla matrigna, implorante amore, lei le parlava della sua mamma, che riposava nel camposanto vicino alla loro casa e spesso le cantava una triste canzoncina di un’orfanella.

Così, una mattina, Maria , sentendosi più sola che mai, si levò dal letto all’alba e con la camicina da notte si avviò verso il cimitero.

Per la strada incontrò un amico di suo padre che si meravigliò di vederla sola a quell’ora e le chiese dove andasse. La bambina rispose che andava in cimitero a trovare la sua mamma.

Quella persona non la fece finire di parlare che la prese in braccio e la portò a casa sua affidandola alla moglie.

Avvisò subito dopo il padre di Maria che arrivò tutto trafelato e adirato col personale di servizio che aveva lasciato aperto il cancello di casa.

Si venne a sapere che la domestica lasciava il cancello aperto perchè la notte andava a trovarla il fidanzato.

 Per questo fu cacciata via, ma Maria continuava a soffrire la solitudine. 

Frequentava il catechismo in cui le suore le parlavano di Dio, della Madonna e di Gesù. 

Poichè in famiglia veniva ignorata, si rivolgeva ai fiori del giardino chiacchierando e raccontando delle storie mervigliose sulle farfalle, sui fiori, sugli uccelli.

Aveva scoperto che le ninfee del suo giardino si schiudevano alle 10 del mattino e si richiudevano nel pomeriggio.

Inoltre aveva preso l’abitudine di disegnare e scrivere sul bordo della vasca dei pesciolini rossi.

A scuola era brava e tutti le volevano bene, sia le compagne che le loro mamme, sapendo che era orfana.

Continua……

Un commento

  1. che storia triste aspetto la continuazione,nella vita di storie cosi’c’e’ne sono tante spero sempre ad un buon finale,peche’ dopo tanta sofferenza si spera sempre ad un domani piu’ giusto!Ciao nonna Tiana un bacione Nicoletta

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...