Una mattina di primavera

Godo il tepore del sole

dalla mia veranda fiorita,

mentre nel cielo

bianche nuvolette si rincorrono

spinte da un dolce venticello.

Delle rondini giocano al girotondo

quando un gabbiano maestoso

piomba ad ali spiegate

sull’allegra sarabanda.

Ma ecco….

dalla piazzetta sale improvviso

l’eco lacerante di un’ambulanza

che pone fine al magico incanto.

Il mio pensiero va all’anima in pena

e l’accompagna in silente preghiera.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...