Il silenzio

Nel silenzio della notte

mi rapisce lo splendore

della luna e delle stelle,

incastonate nel firmamento

quali gemme preziose.

osservando le finestre illuminate,

nel buio della notte,

penso alle persone malate,

alle loro sofferenze

e prego per loro.

Talvolta mi sento presa

dal mistero della vita

e penso a ciò che ci aspetta

dopo la morte.

Penso all’incontro con Dio,

che conosce ogni nostro pensiero

e ogni nostra debolezza

e lo sento come

un Padre misericordioso,

che tende le mani

ai suoi figli dispersi.

3 commenti

  1. Carissima Tiana, comprendo che anche tu sei diventata vittima dei miserabili Troll (che il buon Procopio chiama fregnoni) e sei stata quindi costretta a moderare i commenti. Che gente squallida! Sfortunatamente anche loro fanno parte di quelle frange malate dell’umanità che ci circonda.
    Belli i tuoi pensieri e dolcissima la tua fede che ti invidio. E’ come dici tu; se Dio esiste è proprio così: un padre affettuoso e misericordioso che tende le mani e che spesso, purtroppo, le ritira vuote.
    Un bacione

    "Mi piace"

  2. grazie delle parole di incoraggiamento mi danno tanto coraggio.
    Come vorrei avere la tua fede,purtroppo io ho tanti dubbi e mi chiedo sempre chissà se è tutto vero ciò che mi hanno insegnato? Io lo spero un caro saluto Ida

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...