Cagliari:una notte sotto il nubifragio

Nella notte i lampi di fuoco

guizzano nell’oscuro cielo

dando alla città

un aspetto sinistro.

Subito dopo si scatena

una pioggia torrenziale,

si rovescia sulla città

sommergendo le campagne

e straripando ruscelli e fiumi.

Il fango trascinato dalla pioggia

inghiotte nel suo vortice

alcune persone,sorprese sulla strada.

Una miriade di macchine

giace sprofondata nella melma.

Anche un elicottero

entra in azione per salvare

delle persone isolate

sul cucuzzolo di una collina.

Dopo una notte infernale,

risplende il sole nel limpido cielo,

facendo sperare

nel ritorno del bel tempo.

4 commenti

  1. I vostri vecchi.
    Guardate gli occhi dei Vostri vecchi.
    Oggi portano i colori dell’autunno
    ma ieri hanno donato sguardi
    vivi come bacche di agrifoglio
    teneri come fiori di biancospino.

    Guardate le mani dei vostri vecchi.
    Oggi contano i giorni sulle ginocchia
    ma ieri hanno lottato, costruito
    seminato carezze
    momenti di sole…

    Guardate i passi dei vostri vecchi.
    Oggi avanzano lenti, discreti come ombre
    ma ieri hanno percorso pianure di speranze
    sudato lungo vicoli arroganti del dolore.
    Caduti si sono rialzati…

    Guardateli e aspettateli i vostri vecchi
    prima che il tramonto li porti via.
    Se siete qui è perché loro hanno soprattutto amato.
    (Giovanni Formagio)

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...