Al calar della sera….

Al calar della sera

 io e mio marito preparavamo l’esca

con mollica di pane

mista a olio e formaggio

e ci recavamo con tutta la prole

a pescare sulla spiaggia del Poetto.

Ci incontravamo,

come era consuetudine,

con i vicini di casotto,

dove trascorrevamo qualche ora

chiaccherando allegramente

in attesa che il pesce abboccasse.

I nostri figli con gli amici

scorrazzavano fra le dune di sabbia

correndo e giocando in piena libertà.

Dopo lunga attesa

abboccava all’amo qualche pesciolino,

per la gioia dei nostri gattini.

Raramente riuscivamo a pescare

qualche bell’esemplare di spigola o d’orata.

Ma une sera l’avevamo davvero fatta

la pesca miracolosa!

Un banco di muggini affamato

si era riversato sulla spiaggia

beccando tutte le nostre esche

rimanendo purtroppo intrappolato.

Questo epispdio rimane memorabile

nella storia delle nostre vacanze al mare.

Un commento

  1. Hai descritto una bella immagine di ciò che è stato; è come se avessi assistito alla scena. Sei sempre semplice e vera quanto racconti di te ,nonna Tiana
    un abbraccio

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...