Pasqua

Ci rendiamo conto deresurrezionel sacrificio che Gesù patì sulla croce per redimerci ? Da che cosa ? Diranno alcuni non credenti .
Dal peccato di superbia e disobbedienza commesso dai nostri progenitori: Adamo ed Eva.
Essi volendosi uguagliare a Dio nella sua onniscenza, infransero i suoi comandamenti e l’amicizia.
Poichè l’offesa era tanto grande che l’uomo nella sua pochezza non poteva estinguere, Dio mandò sulla terra Gesù, suo figlio unigenito e terza persona della Santissima Trinità, perchè s’ incarnasse nel seno di Maria Vergine.
Diventato uomo, Gesù ci educò all’amore, all’umiltà e al perdono prima di offrirsi a Dio Padre sulla Croce, come capro espiatorio, per ottenere il perdono per noi, poveri peccatori.
Ma dopo il terzo giorno dalla morte risuscitò come aveva promesso e dopo quaranta giorni ascese al cielo per prepararci il posto in Paradiso.

Prepariamoci alla prossima Pasqua praticando l’amore e la generosità verso gli ultimi.

2 commenti

  1. Credo nn sia necessario esser credenti per praticare la generosita’ e l’amore…solo che il credente la promuove nei periodi prestabiliti come il Natale e la Pasqua il vero uomo la promuove tutti i giorni pur se laico.

    "Mi piace"

  2. Purtroppo non sono mai riuscito a comprendere la logica della crocifissione. La mia non è polemica, è veramente incapacità di comprendere razionalmente, e mi spiego: ci insegnano che Gesù era vero Dio e vero uomo, conseguentemente se è stato seviziato e ucciso come uomo, lo avrebbe fatto da capro espiatorio per il nostro peccato originale, ma, mi viene spontaneo riflettere, può un Dio padre, buono e giusto esigere una tale sofferenza dai suoi figli e ritenersene soddisfatto? Se invece è stato ucciso come Dio, si tratterebbe di un deicidio e quindi di un peccato ben più grave di quello originale di una semplice disobbedienza.
    Credo che il mistero della croce vada al di là di ogni comprensione umana e che tutte le spiegazioni che cerchiamo di darcene difficilmente potranno essere soddisfacenti.
    Cerchiamo veramente di praticare l’amore e la generosità verso i nostri fratelli in ogni occasione e tutte le volte che ne saremo capaci.
    Buona Pasqua Tiana cara.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...