A Giulia

 

Quando nascesti eri tanto carina,

tenera come un fiorellino.

La tua mamma e il tuo papà

speravano che il tuo arrivo

riportasse in famiglia il sorriso.

Ma nulla mutò.

Ancora piccina cominciasti a soffrire

ignara del tuo avvenire.

La tua stanzetta colma di balocchi

e vestiti a profusione,

non colmavano il vuoto del tuo cuore.

Non ti bastava un bacio e una carezza

e poi un arrivederci.

Non passa mai l’ora

quando ti manca la presenza

di chi è tutto

per la tua esistenza.

Angelo del cielo

preghiamo con fervore

perchè in famiglia rifiorisca l’amore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...