Ad una giovane sposa


Ad una giovane sposa
E’ trascorso tanto tempo
da quando fui testimone
della tua bella storia d’amore.
Ogni mattina salivi
sul mio stesso treno
per raggiungere la scuola.
Lungo il percorso
saliva il tuo ragazzo:
un bacio e mille effusioni
e con le mani nelle mani
e gli occhi negli occhi
eravate felici e ignari
di ciò che vi circondava.
Io vi ammiravo inosservata:
eravate belli e innamorati.
E’ passato del tempo.
Un giorno vi rividi:
tu incinta ed il tuo compagno
ti cingeva teneramente le spalle.
Mi commossi.
oggi mi capita spesso d’incontrarvi
e gioisco nel vedere in voi
due testimoni d’una autentica
e profonda storia d’amore.

3 commenti

  1. Gentilissima Signora, da qualche giorno seguo silenziosamente il suo blog leggendo avidamente i suoi ricordi, ed in particolare quello di sua madre, dove scrive teneramente ?E? a lei che confido le mie gioie e i miei dolori sicura di riceverne consolazione? questa frase mi ha fatto riflettere e pensare che quando le nostre mamme sono in vita capiscono da sole i nostri dolori che tentiamo di nascondere, mentre manifestiamo apertamente le gioie e soltanto quando le mamme vengono a mancare, allora, riusciamo ad invocarle per proteggerci dai nostri affanni e dolori.
    Grazie per regalarci questi bellissimi suoi momenti, continuerò piacevolmente a leggerla.
    La saluto caramente.
    Grazia

    "Mi piace"

  2. cara Tiana:un blog cosi’ mancava all’appello! ho letto i tuoi post e mi hanno dato i brividi: mentre pensavo gia’ di essere morta.Imbevuta come sono di immondizia a gogo’.Hai fatto bene a raccontare della coppia di sposi: quando s’incontra l’amore bisogna celebrarlo. E la realta’, dati i tempi bui, pare una favola.Quando parli con tuo figlio dimostri una verita’ inconfutabile: l’eternita’ esiste e la conferiamo noi allorquando continuiamo ad amare la persona cara oltre la vita.Sta a noi mantenerla viva anche dopo morta.Senza aspettare un Cielo, che non c’è.Sarei passata prima ma mi saltava la connessione: succede curiosamente ai blogs migliori.Una congiura?(scherzo) quantunque non mi manchino morivi per piangere al momento, le tue parole mi hanno commosso ancora e ancora.Quanto scrivi non ha tempo e non ha confini: se tradotto anche in aramaico non perderebbe trasmissione.Stento a credere che tu non abbia scritto prima e ti esorto a recuperare ,se fosse cosi’, non possiamo perdere tanto contenuto. Un abbraccio forte e contami tra i tuoi afecionados! ciao Claudita

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...